{[adsense:type=leaderboard]}

Investigazioni Concorrenza Sleale

Mettiti in contatto con le aziende investigazioni del tuo comune o della tua provincia.

Ricevi i preventivi, confronta l'offerta e scegli di risparmiare senza rinunciare alla qualità del servizio.


Descrizione Investigazioni Concorrenza Sleale

Le investigazioni concorrenza sleale sono volte all’accertamento da parte di terzi dell’utilizzo di tecniche o di mezzi non leciti per ottenere un vantaggio sui diretti competitori o semplicemente per provocare loro un danno.

Le investigazioni concorrenza sleale consentono cioè di accertare l’utilizzo di marchi o nomi contraffatti, e la diffusione dolosa di informazioni che creano un alone di discredito sull’azienda al fine di favorire altre aziende concorrenti. Tali azioni, qualora accertate, prevedono un risarcimento secondo le modalità stabilite dall’articolo 2600 del Codice Civile.

Se la tua azienda è stata vittima di un comportamento sleale ed hai bisogno di documentare per poter procedere nelle opportune sedi legali, visita il portale Imprendo.org, inserisci la regione in cui vivi, e in qualche secondo potrai consultare delle liste contenenti i nominativi delle migliori agenzie specializzate in investigazioni concorrenza sleale.

Le indagini concorrenza sleale procedono secondo un piano investigativo preciso, stabilito in sede di elaborazione del preventivo investigazioni concorrenza sleale.
Il danno che ha subito l’azienda viene quantificato in base proprio alle cifre investite per l’accertamento della concorrenza sleale subita e per le successive azioni necessarie a bloccare e diminuire gli effetti negativi prodotti da tale illeicità.

Nel calcolo del danno di cui l’azienda può rivalersi viene anche compreso il cosiddetto danno morale, derivante dallo sfruttamento parassitario e illecito delle conoscenze e delle tecniche acquisite dall’azienda nel corso degli anni. Il danno morale, calcolabile in base alle prove prodotte dalle investigazioni concorrenza sleale, riguarda la frustrazione delle prospettive di crescita e di ricavo economico dell’azienda.

Se le informazioni concorrenza sleale non sono tali da consentire l’individuazione dell’ammontare del danno morale, l’azienda potrà comunque fare ricorso alla liquidazione equitativa. In quest’ultimo caso è comunque necessario un principio di prova del danno, che una buona agenzia investigativa è sempre in grado di fornire.
 

Trova il professionista per Investigazioni Concorrenza Sleale nella tua zona